fbpx

L’emergenza sanitaria, legata al Covid-19, ha imposto a istituti d’istruzione paritari e privati e agli enti di formazione il ricorso a forme alternative alla presenza in aula per l’erogazione di lezioni e corsi. Sebbene per quanto concerne i corsi professionali la FAD formazione a distanza era già una realtà relativamente diffusa, per gli istituti scolastici, la DAD (didattica a distanza) è stata una vera e propria ‘scoperta’ obbligata. Cerchiamo di capire però quali sono i pro e contro della didattica a distanza e della FAD soprattutto in relazione alla dotazione tecnologica necessaria.

FAD e DAD differenze 

Genericamente potremmo sostenere che con FAD formazione a distanza si intende un corso “massivo” on line con una parte di ore in presenza. Invece con DAD, didattica a distanza, si intende lo conversione dell’insegnamento scolastico in un  ambito prettamente virtuale.

Formazione a distanza

Attraverso la DAD, studenti e insegnanti proseguono il percorso di apprendimento anche se fisicamente distanti attraverso il supporto di strumenti tecnologici.

Con la FAD formazione a distanza si realizza, come specifica l’Accordo Stato-Regioni del 25 Luglio 2012, “un percorso di apprendimento dinamico che consente al discente di partecipare alle attività didattico-formative in una comunità virtuale”.

Pro e contro della didattica a distanza e della FAD

Analizzando pro e contro della didattica a distanza (DAD) e della FAD, soprattutto da un punto di vista tecnologico, sicuramente l’investimento economico iniziale per l’acquisto di tecnologie e software per l’erogazione e fruizione delle lezioni online, anche da parte delle famiglie, non è del tutto trascurabile.

Ma per gli istituti d’istruzione privati ed enti di formazione dotarsi dei giusti strumenti per erogare online diversi corsi contemporaneamente a più persone, in modalità sincrona e asincrona, può rivelarsi una scelta, sul lungo periodo, determinante. Ampliando notevolmente il potenziale bacino di utenti e le conseguenti opportunità di business e di incremento del fatturato.

Infine l’acquisto di tecnologie di Unified Communication & Collaboration aiuta anche il lavoro della segreteria e di tutti i dipendenti. Senza dimenticare il miglioramento delle comunicazioni con studenti e corsisti e le opportunità in termini di marketing online.

Per quanto riguarda studenti e corsisti la DAD e la FAD consentono di :

  • Formarsi attraverso le nuove tecnologie.
  • Fruire le lezioni da qualunque luogo in modalità sia sincrona che asincrona.
  • Rudurre i costi per gli spostamenti.
  • Personalizzare maggiormente il percorso di studio.

L’e-learning permette l’aggiornamento professionale e l’accrescimento culturale anche a coloro che hanno maggiori difficoltà di frequentare lezioni e corsi in presenza, come ad esempio:

  • Occupati a tempo pieno.
  • Individui con problemi di gestione familiare.
  • Persone che abitano in luoghi poco accessibili.

EnjoIP e Planetel al fianco di istituti d’istruzione ed enti di formazione

Enjoip, in partnership con Planetel, accompagna gli istituti di istruzione privati e paritari e gli enti di formazione privati nella transizione delle loro attività in remoto sia di didattica a distanza che di formazione a distanza.

Enjoip, leader nel settore, offre servizi di progettazione, valutazione e installazioni delle soluzioni tecnologiche di comunicazione migliori per le singole esigenze.

Con le soluzioni Enjoip non esistono pro e contro della didattica a distanza ma solo nuove opportunità di business.

Pro e contro della didattica a distanza dal punto di vista tecnologico